Archive for admin

RIMINI RICAMA 6^ EDIZIONE

Ci siamo! Venerdì 12 ottobre 2012, alle 16, si inauguerà la sesta edizione della mostra RIMINI RICAMA.

Il titolo di quest’anno è ” La Sacralità si ammanta di trine”.

Ci sarà anche un ombrello vescovile da processione, nel percorso storico-artistico fatto attraverso i paramenti sacri più belli e preziosi messi a disposizione da istituti religiosi e parrocchie del nostro territorio e allestiti nella Sala dell’Arengo da Mara Parma Prioli.

Fili d’oro intrecciati e ricamati da monache silenziose all’interno dei monasteri. Piccole grandi opere d’arte custodite per secoli con devozione, ma purtroppo nascoste agli occhi del pubblico.

“Grazie alla grande disponibilità delle suore e dei parroci contattati – spiega la presidente di Rimini Ricama Anna Maria Annibali – potremo finalmente ammirare oggetti di grande valore artistico e sacro che in pochi hanno avuto modo di conoscere. Il loro entusiasmo nel collaborare al nostro progetto ha reso possibile questa mostra, che, proprio per l’originalità e la preziosità di quanto esposto, rappresenta un’occasione decisamente unica e forse irripetibile.”

Saranno esposti infatti stole, pianete, stendardi, quadri e oggetti sacri, anche molto antichi, provenienti da:

Congregazione Suore Francescane Missionarie di Cristo (Sant’Onofrio) di Rimini, Congregazione Suore di Carità SS. Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa di Rimini, Istituto Maria Bambina di Rimini, Monastero Monache Agostiniane di Pennabilli, Parrocchia San Nicolò di Rimini, Parrocchia SS. Giovanni e Paolo di San Giuliano Mare, Parrocchia di San Giiuliano Martire di San Giuliano Borgo, Parrocchia Santissimo Crocifisso di Talamello, Parrocchia San Mauro Vescovo di San Mauro Pascoli, Parrocchia Collegiata di Santarcangelo.

Sarà presente anche il LAVS (Laboratorio Paramenti Sacri) di Santarcangelo, fornitore del Santo Padre e dei Cardinali.

L’associazione OIKORELMA di Santa Caterina Villarosa, nata all’interno del Progetto Policoro, ha dovuto purtroppo rinunciare per impossibilità organizzative dell’ultima ora.

Naturalmente, come sempre, anche tutte le socie di Rimini Ricama esporranno i loro manufatti più belli.

Palazzo del Podestà – Sala Arengo

piazza Cavour – Rimini

dal 12 al 22 ottobre 2012

orari: tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00.

Un ringraziamento particolare a:

Provincia di Rimini, Servizio Politiche di Genere e Pari opportunità

Comune di Rimini

Consorzio Piccoli Alberghi di Qualità

 

Appuntamento dall’8settembre al 28 ottobre 2012 a Sansepolcro

In particolare, Rimini Ricama porta a Sansepolcro l’esposizione “Le Quattro Stagioni”, quattro abiti da sogno creati dalle sue socie. L’Inverno, rappresentato da un abito con gonna candida di tulle cosparsa di cristalli, è una creazione di Teresa Gasperoni,così come la Primavera (arricchito di roselline di stoffa) e l’Autunno (con foglie dai caldi colori). L’Estate, invece, è espressa con un abito di Albertina Fattori e Laura Zengarini composto da un prezioso corpino in macramè.
Esporranno le loro opere anche Deanna Cupioli, Nadia Pagliarani e Morena Gatta.
Da segnalare, inoltre, la presenza nel catalogo della Mostra di altre tre socie, che portano così ulteriore prestigio alla realtà riminese: sono infatti fotografate le scarpe di macramè create da Albertina Fattori, i gioielli al tombolo di Rosina Botticelli e un asciugamano a ricamo myreschka di Irene Razzani.

Biennale internazionale del merletto di Sansepolcro,
XV Edizione
8 settembre – 28 ottobre 2012
Informazioni: Centro Culturale di Sansepolcro
via XX settembre, 99 – 52037 Sansepolcro (AR)
tel. e fax: 0575 049344
mail: ssepolcrolacebiennal@libero.it
Presidente: Cav. Paolo Piovaticci

Crocerossine e ricamatrici insieme per un defibrillatore pediatrico

Sabato 5 maggio, dalle 10 alle 18, presso il Caffè Pascucci di viale Vespucci verrà allestita una mostra curata dall’associazione “Rimini Ricama” e dalla sede riminese della Croce Rossa Italiana.

Come spiega Anna D’Araio, Ispettrice Provinciale delle Infermiere Volontarie (le cosiddette “crocerossine”), oltre ad alcune divise delle diverse componenti della CRI, segni distintivi della loro attività e dell’impegno umanitario che dura dal 1908, saranno esposte belle immagini che ne raccontano la storia.

Accanto a divise e fotografie, le maestre di “Rimini Ricama” mostreranno i più bei manufatti usciti dalla loro abili mani.

L’ingresso è libero. Eventuali offerte saranno destinate all’acquisto di un defibrillatore pediatrico per le ambulanze della CRI.

MERLETTI D’AUTORE su Ariminum

Nel numero di gennaio/febbraio 2012 del periodico di storia, arte, cultura della provincia di Rimini “Ariminum” è pubblicato un articolo diMaria Cirstina Muccioli  che parla dell’arte del ricamo a Rimini e della nostra associazione. Alleghiamo le due pagine, che sono corredate da alcune foto dell’ultima edizione della mostra Rimini Ricama.

Da Rimini Ricama più di 4mila euro in aiuto di chi ha bisogno

Punto dopo punto, nodo dopo nodo  (così come sono abituate a fare con fili, aghi e fuselli) le ricamatrici aderenti all’associazione Rimini Ricama negli scorsi mesi di novembre e dicembre hanno raccolto un consistente gruzzolo di euro che hanno poi girato in beneficienza a diverse realtà bisognose del territorio.

Iniziata il 18 novembre con l’inaugurazione della mostra “Rimini Ricama” che si è tenuta al palazzo dell’Arengo, la raccolta è continuata per tutto il periodo natalizio.

Fra sottoscrizioni a premi e alcune offerte di privati per oggetti creati dalle loro abili mani, queste dinamiche signore hanno racimolato un fondo pari a 4.120 euro.

“In molti hanno aderito alle nostre iniziative – spiega Albertina Fattori, vice presidente di Rimini Ricama – Ringraziamo tutti, dal primo all’ultimo. La loro generosità ci ha permesso di dare sostegno a diverse situazioni di bisogno, che purtroppo anche nella nostra città non mancano mai e talvolta ci si presentano senza preavviso.”

Ecco come sono stati distribuiti 3.820 euro raccolti (ne rimangono a disposizione 300 per eventuali emergenze di bisogno che ci venissero segnalate):

2.000 euro: Unione Italiana Ciechi di Rimini

500 euro: associazione “Rompi il Silenzio” (contro violenza alle donne)

420 euro: aiuto alla famiglia del piccolo Natale, bimbo disabile di Viserba

400 euro: associazione Onlus “Maria Negretto” (missionaria in Africa)

400 euro: RiminiAil (lotta contro le leucemie)

100 euro: aiuto per retta asilo nido di una bimba di Rimini

DICONO DI NOI…

Segnaliamo con molto piacere due articoli sulla Mostra Rimini Ricama 2011 apparsi di recente su periodici locali.

Uno, a firma della poetessa e scrittrice Franca Fabbri, si intitola “Ritrovare il piacere del ricamo” ed è apparso sul quindicinale “Chiamami Città” del 21 dicembre 2011.

L’altro, corredato da belle immagini dell’esposizione , è scritto dall’amica Rita Maria Astolfi Oliva. Si intitola “I 7 comuni si presentano” e occupa due pagine del mensile “in Valmarecchia” diretto da Ottavio Celli.

Alleghiamo i relativi PDF. Buona lettura!

Rimini Ricama 5^ edizione (18-27 novembre 2011)

Elenco articoli pubblicati:

18 nov. 2011 – La Voce di Rimini. Titolo: La Valmarecchia racconta la storia d’Italia con antiquariato e “pizzi”

18 nov. 2011 – La Voce di Rimini. Titolo: Il ricamo di Rimini e in Val Marecchia: in mostra da oggi preziosi oggetti che raccontano una civiltà

18 nov. 2011 – Il Resto del Carlino. Titolo: ‘Rimini Ricama’ nella sala dell’Arengo, oggi è prevista l’inaugurazione

21 nov. 2011 – Il Resto del Carlino. Titolo: All’Arengo per ammirare pizzi e merletti

CENTINAIA DI VISITATORI GIA’ NEI PRIMI GIORNI DELLA MOSTRA

L’arte del ricamo e del merletto, stupendamente presentata a Rimini al Palazzo dell’Arengo di piazza Cavour nellamostra inaugurata il 18 novembre, sta attirando visitatori a centinaia.

L’associazione “Rimini Ricama”, che da cinque anni organizza la manifestazione, ancora una volta ha saputo coniugare l’estro e la creatività delle socie, tutte abili ricamatrici, con espressioni artistiche di vario genere.

Come indicato anche nel titolo (“Fili e merletti: un’arte in cammino, anche nell’Alta Valmarecchia”) quest’anno l’esposizione è arricchita dall’apporto dei sette comuni dell’Alta Valmarecchia divenuti romagnoli a tutti gli effetti nel 2009.

I “magnifici sette”, così come li ha definioti nella sua introduzione la prof.ssa Rita Maria Astolfi Oliva, sono presenti con magnifiche gigantografie degli scorci più belli del loro territorio e con oggetti che ne caratterizzano la storia, fra cui pezzi di antiquariato, libri antichi e mappe, strumenti di lavoro dei minatori, tessuti del ‘500, preziosi corredi  provenienti da importanti casati.

“Siamo molto grate alle amministrazioni comunali di Casteldelci, Maiolo, Pennabilli, San Leo, Sant’Agata Feltria, Novafeltria, Talamello –  spiega Anna Maria Annibali, presidente di ‘Rimini Ricama’ –  La loro collaborazione è stata fondamentale per l’organizzazione di questo evento. Così come importante è l’aiuto della Prefettura, della Provincia, del Comune di Rimini, degli sponsor e dei tanti altri amici coinvolti. Noi ricamatrici siamo abituate ad intrecciare fili e colori diversi per creare quadri armoniosi e direi che anche questa sinergia fra le diverse realtà del territorio è un esempio di un ricamo ben riuscito.”

Nutrito l’elenco delle esperte di ricami e merletti che espongono i loro migliori manufatti: si va dalle allieve della scuola di ricamo dell’associazione Rimini Ricama che, coordinate da Irene Razzani, hanno creato in punta di ago delle riproduzioni di alcune opere di Maurits Cornelis Escher, all’esperta di tombolo Rosina Botticelli di San Vito, che ha iniziato a lavorare coi fuselli all’età di sette anni e che propone magnifici gioielli creati con fili d’oro e argento.

Espongono anche la Bottega delle Idee, il gruppo Ago e Filo dell’associazione “Farsi Prossimo”,  Albertina Fattori, Gabriella Paesini, Sandra Sancisi,Michela Pasini, Mara Parma, Leda Stentorei, il Filo di Anna .

La mostra resterà aperta tutti i giorni fino al 27 novembre (dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00).

RiminiRicama2009

“Passatempi e passioni”, Fiera di Forlì – novembre 2010