Venerdì 18 marzo Albertina Fattori porterà Rimini Ricama su Raiuno

Due mamme riminesi in diretta su Raiuno

Venerdì 18 marzo, su Raiuno, due signore riminesi rappresenteranno tutte le mamme emiliano-romagnole durante la puntata speciale del quiz “L’eredità” programmata nell’ambito delle celebrazioni per i 150 anni dell’unità d’Italia.

La trasmissione condotta da Carlo Conti andrà in onda dopo il Tg, in prima serata, col titolo “L’Eredità, speciale Fratelli di test”. La formula sarà un po’ diversa da quella pre-serale: oltre a dieci vip, infatti, a sfidarsi su storia e avvenimenti degli ultimi 150 anni saranno quattro categorie di italiani, che i produttori reputano rappresentativi della Nazione: gli alpini, i cuochi, gli agricoltori e le mamme.

Per tenere alto l’orgoglio di quest’ultimo gruppo da Rimini partiranno Albertina Fattori, di San Giuliano Borgo (parrucchiera in pensione, maestra di macramè e vicepresidente dell’associazione Rimini Ricama) e Maria Cristina Muccioli, di Viserba (impiegata provinciale, giornalista pubblicista e scrittrice).

La Rai ci ha individuato appena una settimana fa attraverso internet – spiegano – Ambedue siamo presenti in rete con un sito: Albertina con quello della sua associazione (www.riminiricama.it) e Maria Cristina col suo blog personale (www.cristella.it). Con le socie di Rimini Ricama in diverse occasioni abbiamo organizzato iniziative dedicate alle donne e alle mamme romagnole. Inoltre Maria Cristina è autrice di un libro intitolato ‘Trama e ordito, mamme che tessono la vita’. Probabilmente, per questi motivi, i motori di ricerca di internet hanno indirizzato verso di noi i produttori della trasmissione. Il merito della scelta, così inaspettata, potrebbe essere tutto del webmaster dei nostri siti, che ci ha posizionato bene su google (guarda caso, si tratta dello stesso webmaster: Dora Morolli, figlia di Maria Cristina)”.

In attesa di partire per Roma, le due signore si stanno preparando per non sfigurare durante la trasmissione, che sarà in diretta.

“Stiamo ripassando la storia degli ultimi 150 anni, l’inno di Mameli, la Costituzione… Ma chissà cosa ci domanderanno. Se ci daranno spazio e non saremo vinte dall’emozione della diretta, vorremmo anche raccontare qualcosa della nostra città. Vedremo. Pur sapendo che quella sera i riminesi saranno quasi tutti fuori casa per assistere alle fogheracce, chiediamo loro di fare il tifo per noi!”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *